La salute dei figli 'predice' le malattie dei genitori

27.01.2012 20:28

I genitori dei bambini che soffrono di colesterolo alto o di pressione sanguigna elevata sono esposti a un a una più alta incidenza di malattie cardiache e di diabete.

Lo afferma uno studio americano pubblicato sul Journal of Pediatrics. Dalla ricerca, condotta al Jewish Hospital di Cincinnati, lo screening dei bambini è risultato importante non solo per se stessi, ma anche per i loro genitori. Dallo screening è infatti possibile dedurre indicazioni relative anche alla salute dei genitori.

In particolare, i ricercatori hanno trovato che il peso, i livelli di colesterolo e la pressione di un bambino di 12 anni hanno contribuito a predire le probabilità di un genitore di sviluppare malattie cardiache, pressione alta o diabete nei successivi tre decenni.

"I fattori di rischio pediatrici, come il colesterolo, i trigliceridi e la pressione arteriosa alta, sono anche indicatori significativi dello stato di salute delle famiglie", ha detto Charles Glueck del Jewish Hospital di Cincinnati, primo autore dello studio.

Si stima che negli Stati Uniti circa 15-20 bambini su 300 siano a rischio di colesterolo alto, per lo più legato alla dieta e allo stile di vita. Lo studio ha coinvolto 852 studenti con un'età media di 12 anni, ai quali sono stati misurati colesterolo, pressione sanguigna, trigliceridi e peso. Gli studenti sono stati riesaminati 26 anni dopo, così come i loro genitori (con un età media di 66 anni).

In quasi metà delle famiglie, circa il 47 per cento, un genitore aveva avuto un attacco cardiaco, ictus o aveva bisogno di una procedura per pulire le arterie del cuore. Nel 37 per cento dei casi, uno dei due genitori aveva sviluppato il diabete.

Nel complesso, il team guidato da Glueck ha trovato che i genitori avevano circa il doppio di probabilità di soffrire di malattie cardiache o di ictus precoce quando il loro bambino è risultato soffrire di pressione alta a 12 anni. Inoltre, quando i bambini sono in sovrappeso, le probabilità dei loro genitori di sviluppare il diabete o la pressione alta raddoppiano.

Da Paginemediche.it